Post

Post in evidenza

UNA MADRE

Mi ricordo una madre, a calar della sera portava sul capo dalla campagna un cesto di frutta e ortaggi. Con il caldo dell’estate faceva molta fatica ha camminare sul sentiero del ritorno a casa. I suoi piccoli aspettavano con molta gioia il suo ritorno per poter mangiare la bella frutta deliziosa è profumata. Erano tempi brutti da poter tirare avanti ma, quella donna non si rese mai, con tanti sacrifici e sofferenza ha lottato e superato ogni ostacolo nella sua vita. Mi ricordo quella madre bella giovane con i suoi capelli d’angelo mi rimasero nella mente da quand’ero bambino. Ora quella madre con il viso solcato dalla fatica e sofferenza quasi non la riconosco più, ma per me è sempre una bella madre, è mia madre.

LIBRO LE MIE POESIE

Immagine
I MIEI PENSIERI Acquista I MIEI PENSIERI libro per autore Cistaro Antonio. Visualizza l'anteprima… IT.BLURB.COM

HO LOTTATO COME UN GUERRIERO

Ho lottato tutta la mia vita In una guerra che pensavo di non finirla mai, come Don Chisciotte contro i mulini a vento da un nemico invisibile che mi ha torturata l’anima di non poterlo abbattere subito. Ma con mille difficoltà Non ho mai smesso di abbattere il mio nemico. Ho lottato come un valoroso guerriero con dignità fino alla vittoria. Ora sono molto stanco e credo di riposarmi un po' le ossa in questo campo di battaglia, e poi riprendere il mio cammino da guerriero.

LA NOTTE

Ogni talvòlta della notte i miei occhi guardano verso il cielo, e il mio pensiero evade nell'immenso spazio delle galassie più remote dell'universo. Osservo le stelle e la signora luna che come una magia si svolge silenziosamente durante la notte stellata, mentre il mio cuore emozionandosi di tale bellezza la luna lentamente sparisce tra le montagne oscure dal buio della notte, e come una magia apparve
l'alba e il giorno in arrivo.

IL VENTO SOFFIA FORTE

IL VENTO Il vento soffia forte sul davanzale della mia finestra  e la polvere s’innalza insieme alle foglie secche cadute dagli alberi ormai spogli e retti che guardano verso il cielo grigio in  attesa dal l’inverno in arrivo e tutto intorno a me è come un labirinto senza una via d’uscita per poter  evadere in un posto lontano dove i miei occhi  potranno guardare e ammirare la bellezza di un mondo migliore dove un sorriso
affiora nel tuo cammino.

LA SOLITUDINE

Immagine

LA VIA DELLA CAMPAGNA

Immagine
Un giorno m’incamminai per la via della campagna con i pioppi retti e ingialliti da l’autunno che stava finendo. La pioggia ha piccoli gocce incominciava a cadere su di me mentre la nebbia calava dai monti coprendo tutto il paesaggio,una grande tristezza si avvolse sul mio cuore non vedendo nessuno e la solitudine in quel momento mi stava dominando, mentre la pioggia continuava a cadere dal cielo  bagnando la terra. I miei passi continuavano a camminare mentre si avvicina  una bella fanciulla con l’aspetto di una principessa che mi regalò un bel sorriso e il profumo di una rosa,cosi la tristezza se ne andò via è nel cielo incominciò a risplendere il sole mentre l’arcobaleno apparve sulla collina.

LA MIA QUIETA

Guardo questa valle di lacrime Mentre il mio pensiero Si allontana sopra le nuvole Nell'immenso azzurro del cielo E, tu non sei qui con me. Mentre osservo questa malinconica E affascinante valle, Dove ho trascorso la mia giovinezza, Un giorno lascerà i miei ricordi Espandersi per tutta la valle. Ora voglio vivere fino a l’ultimo istante In questo piccolo paese che sta sulla montagna. e, ne il grido di un cane randagio Né la solitudine rattristerà la mia quieta