SENZA DI TE

SENZA DITE
Non pensavo tanto che anche il mio cuscino.
nell’ombra della mia stanza mi guardasse
Come una tomba glaciale.
Solo senza un’ombra in questa stanza buia i miei pensieri
mi sfuggono nell’oscurità della notte
senza poterli fermare che vanno in cerca di te.
Giaccio da solo in questa piccola casa
in penombra con una cera accesa a farmi un po’ di luce,
Mentre la luce si spegne e stendo le mie mani.
Per raggiungere le tue mani,
e il buio mi confonde che esisti vicino a me.
Ora bevo ogni sofferenza e veleno
Di ogni bicchiere di vino
E non avrei pensato mai che
Fossero cosi amari
Senza di te vicino.

Commenti