La pioggia


Guardo la pioggia che cade sulla terra
e io non so chi sono! Penso al tempo passato,
e vedo di aver vissuto
solo poche cose belle,
cose vissute in un destino vuoto, in un mondo come se
in un nulla di cose inutili, vivere e solo soffrire.
Guardo la pioggia e mi sembra finta,
come e finta questa vita,
tutto e avvolto in un velo di nebbia
dove lo sguardo non può penetrare,

e cosi il mio spirito vaga in un labirinto finto,
un muro ci separa dalla realtà eio mi sento perso.
L'anima mia e al centro di un deserto ,
ormai tutto passa in fretta ,
un miraggio che finisce in bellezza,
la vita e aspra e amara,
ma l’attimo ci sfugge, mentre la pioggia ci bagna.


D'Agostino Michele





Commenti