La montagna


La montagna tranquilla
solitaria.
Sei come un vecchio saggio
circondato d’ uccelli,
saltellando di un ramo all’altro
facendoti compagnia.
Io uomo della valle
ti vengo incontro
tra l’inquinamento
delle macchine
e il caldo dell’asfalto,
tu mi dai tranquillità
che altrove non ce là.

Chiudo gli occhi
un solo istante,
sento una musica
di un grande maestro
che scende tra i pentii
della montagna,
avvicinandosi verso di me.

Una musica dolce è riposante
ch'entra nel mio cuore.
Apro gli occhi e vedo scorrere il ruscello
a valle,
con le sue acque limpide spumeggianti
accompagnato dal canto degli uccelli.

Cistaro Antonio


Commenti